MDI ENSEMBLE

Brahms e il dopo

 

Lorenzo Gentili Tedeschi violino
Paolo Fumagalli viola
Giorgio Casati violoncello
Luca Ieracitano pianoforte

Programma
Alfred Schnittke Quartetto (da Mahler)
Gustav Mahler Quartetto in la minore per pianoforte e archi
Johannes Brahms Klavierquartett Op.25

 

mdi ensemble si forma a Milano nel 2002 grazie al sostegno dell’associazione Musica d’Insieme e da subito affianca il lavoro a stretto contatto con importanti compositori quali Helmut Lachenmann, Gérard Pesson, Stefano Gervasoni, con l’esecuzione di diverse première di giovani compositori emergenti, collaborando tra l’altro con direttori come Stefan Asbury, Emilio Pomarico, Beat Furrer, Pierre André Valade, Yoichi Sugiyama.
Nel 2017 viene insignito del premio speciale Una Vita nella Musica, assegnato ogni anno dal Teatro la Fenice di Venezia.
mdi ensemble è artist-in-residence presso il festival Milano Musica a partire dal 2012; è inoltre ospite delle più importanti istituzioni musicali italiane e straniere, tra cui Mito-Settembre Musica, Società del Quartetto di Milano, Biennale Musica di Venezia, Festival Traiettorie di Parma, Bologna Festival, Festival Présences di Radio France (Parigi), Villa Concordia a Bamberg, SMC di Losanna, SWR di Stoccarda, ORF di Innsbruck. Negli USA si esibisce al LACMA di Los Angeles e al Chelsea Music Festival di New York; nel 2008 debutta a Tokyo.
Esegue in prima assoluta al Ravenna Festival L’amor che move il sole e l’altre stelle di Adriano Guarnieri, opera ripresa poi al Festival dei 2 Mondi di Spoleto.
Dal 2015 cura a Firenze il ciclo di concerti “Contrasti – Le sonorità del ‘900”, realizzato al Museo Novecento ed inserita nel calendario di Estate Fiorentina. Nel 2016 assume inoltre la direzione artistica di “Sound of Wander”, rassegna di concerti, incontri e masterclass nella città di Milano.
Sempre a Milano, è membro fondatore di Contemporary Music Hub, una rete che unisce diverse realtà milanesi dedite alla musica contemporanea e che proprio dal Comune di Milano riceve in gestione uno spazio prove presso la Fabbrica del Vapore.
La prima produzione discografica di mdi ensemble, “Antiterra” di Stefano Gervasoni (Aeon), è stata premiata dall’Académie Charles Cros con il Coup de coeur – musique contemporaine 2009. Sono seguiti gli album monografici “Almost Pure” , con musiche di Marco Momi (Stradivarius), “Dulle griet” di Giovanni Verrando, “Etheric Bluerprint” di Misato Mochizuki (Neos) ed “Emanuele Casale by mdi ensemble” (Stradivarius).
A Sylvano Bussotti è dedicato un CD tratto dalla tournée giapponese (Stradivarius) e il DVD di RARA (film) con sonorizzazione dal vivo a cura di mdi ensemble, edito dalla Cineteca di Bologna.
Ad autunno 2017 è uscito per l’etichetta parigina “l’empreinte digitale” il DVD See the Sound – Homage to Helmut Lachenmann, prodotto e realizzato dall’ensemble presso la Fondazione Cini di Venezia.